I mentor sono professionisti nel settore del design dei servizi (e non solo), che durante la Jam seguiranno il team a loro assegnato, guidando i partecipanti con consigli ed esperienza.
Il compito del mentor è quello del facilitatore: dovrà supportare il gruppo nell’uso dei vari strumenti del Service Design che verranno presentati e sarà la persona al cui il team si rivolgerà in caso di dubbi e difficoltà.

Ci aiuteranno a scandire meglio i tempi e a utilizzare sapientemente i coach che saranno una preziosa risorsa con disponibilità più limitata.

I mentor per la Bologna Service Jam 2016 sono già pronti per voi. Ve li presentiamo qui.

guglielmo apolloni

Guglielmo Apolloni

Guglielmo is a Designer and Social Proto-Entrepreneur. He co-founded School Raising, the first Italian crowdfunding platform for school projects, and Mitosis, a “family feeling” co-working space in Berlin.
As Design Thinker he’s working since 2015 for Somos Más – a global agency implementing methodologies and technologies that provide comprehensive collaboration solutions to facilitate open and participatory processes.
In every adventure, Guglielmo approach combines four words – #diffuse #creativity #design #thinking.

serena leonardi

Serena Leonardi

Determinata e instancabile sognatrice, Serena Leonardi si occupa di startup e di consulenza alle aziende, applicando il service design e il design thinking su questi due binari paralleli. Dopo due anni in Germania per Volkswagen, fonda infatti Flyghter, startup attualmente incubata in H-Farm, e allo stesso tempo si occupa di organizzare bootcamp per aziende come Autogrill, Lilly, Cattolica con lo scopo di guidare i dipendenti aziendali nella creazione e nello sviluppo di idee innovative. Nel tempo libero Serena porta avanti con le amiche di sempre un gruppo di danza hip hop, che la fa viaggiare per ballare e che le regala tante soddisfazioni.

Fabio My

Fabio My

Specialized in Product Service System Design and Design Strategy, Fabio has experienced different design fields during his professional career creating a multidisciplinary knowledge. He is actually working in China as Service Design Strategist on social innovation projects and collaborated with the design studio Analogia Project on product design and interior design for luxury brands all over the world. His career path and his strong connection with suppliers and users lead him to get strong in both design idea generation and prototyping on field. Fabio will support teams in converting ideas into strong and feasable concepts. Well experienced traveller, he dreams of visiting the world by motorbike and spread his Service Design knowledge.

marcodinorcia

Marco Di Norcia

Service Designer con un background in disegno industriale e grafica, ha esplorato negli ultimi due anni il mondo del crowdfunding come possibile strumento per l’implementazione di nuovi servizi. Attualmente collabora con l’Università di Modena e Reggio Emilia come assegnista di ricerca sul tema dei servizi per il benessere organizzativo.

antonio starnino_square

Antonio Starnino

Antonio è un service designer di Montreal in Canada e attualmente vive a Milano. Si è laureato prima in Design alla Concordia University e poi ha fatto un Master in Service Design al Politecnico di Milano. Gran parte della sue esperienza è il frutto degli insegnamenti appresi dall’intelligenza collettiva di diversi gruppi per la ricerca di nuove soluzioni per le sfide a livello sistemico. Antonio ha lavorato nell’ambito dell’innovazione nella sanità per l’Università di Reggio Emilia e Modena e come design thinking coach per un master in food innovation. Adesso Antonio lavora come service designer da Take, uno studio di service e user experience design nato all’interno di CBA, un’agenzia internazionale di branding.
Antonio è anche un membro attivo della Global Service Jam community e ha facilitato e/o organizzato sessioni di Jams a Montreal, Palermo, Ljubljana e Milano.

chiaratortolini

Chiara Tortolini

Chiara Tortolini è nata a Fabriano il 18 giugno del 1984. Ha compiuto gli studi classici e si è laureata nel 2007 presso Sapienza Università di Roma nel corso di Laurea di Disegno Industriale.
Nel 2010 ha conseguito il diploma di Laurea Specialistica in Teorie del Disegno Industriale nella stessa università. L’interesse per «l’atto del progettare» e l’avvicinamento al mondo web attraverso corsi specializzati di Web Design l’ha portata ad iscriversi, presso il Dipartimento di Psicologia dei Processi di Sviluppo e Socializzazione, al Master di secondo livello «UX – User Experience» per comprendere l’approccio al design di ICT (Information and Communication Technology) centrato sulla conoscenza degli utenti reali. Dal 2011 collabora con altri architetti e designer, il gruppo C28, nella consulenza e nella progettazione.

martinazocca

Marianna Zocca

Service Designer, Design Thinker e formatrice, accompagno le aziende nel cambiamento, nell’innovazione dei processi produttivi, dell’offerta e progettazione di servizi con un approccio user centered.
Aiuto le aziende e le startup a comprendere il contesto, i processi interni aziendali, gli scenari di erogazione ed utilizzo di un servizio, come le persone vivono. Sia con strumenti intuitivi, relazionali che logici, elaboro  e visualizzo i risultati dell’analisi in un progetto in modo che sia comprensibile a tutti e strumento di comunicazione interno ed esterno all’azienda.
Coinvolgo persone e clienti nel processo di progettazione, aiutandoli a creare le proprie soluzioni, esperienze, servizi con posizionamento strategico di mercato .
Come Facilitatrice medio tavoli di lavoro multidisciplinari che progettano e sviluppano Concept Esperienziali, grazie alla co-progettazione tra profili professionali differenti. 
Percepisco opportunità progettuali e introduco ad un metodo di lavoro collaborativo e multidisciplinare.
Docente di Service Design & Design Thinking per il MADEE di Digital Accademia.
Consulente aziendale nell’ organization design, nello sviluppo dell’offerta, linee prodotto e comunicazione strategica di servizi.
Ricercatrice nel progetto “Dalla TOC (theory of constraints) al Service Design”.
Coworker nelle realtà di progettazione Lino’s Type (Verona) e Fabbrica dei Mestieri (Brescia).
Amo stare in aula e lavorare in cerchio.

Ida Di Bernardo

Ida Di Bernardo

Service Designer & User Experience Analyst
Dal 2005 ha sviluppato, con lo studio prima e con la sua attività professionale poi, le sue competenze come Interactive e Service Designer. Da più di un anno è entrata nel gruppo dedicato alla User Experience di Antreem, giovane azienda di Imola (Bo) che sviluppa applicazioni mobile e soluzioni informatiche complesse per altre imprese. Ida è responsabile di tutto ciò che è destinato ad essere un interfaccia di comunicazione con l’utente: analizzando come l’informazione è strutturata e trasmessa, come gli utenti possono interagire con il servizio, come le persone possono raggiungere i loro obiettivi e esserne soddisfatti. Persona positiva e solare, a Bologna, per la Service Jam, porterà la sua esperienza e il suo calore!

Cristiano Giuggioli

Schermata 2016-02-11 alle 21.35.06

Cristiano Giuggioli ha collaborato con aziende Italiane, Americane, degli Emirati Arabi Uniti e Cinesi, focalizzandosi nel design e nella comunicazione di nuovi prodotti o servizi.
Ha lavorato in vari settori: dal medicale agli smart objects, dai telefoni cellulari ai mezzi di trasporto, dal packaging agli allestimenti.
È impegnato nel ricercare costantemente tecnologie per generare soluzioni innovative nei propri progetti. Infatti il suo obiettivo è affrontare la progettazione non solo in termini estetici, ma soprattutto con il fine di trovare nuove e migliori soluzioni ai problemi degli utenti.
Nel 2012 ha fondato il suo studio di progettazione, CL3V3R – Design Innovation, e nel 2014 ha co-fondato QOOOB, il network focalizzato sul design integrato.

Stefano Marchetto

Schermata 2016-02-11 alle 21.22.30

Stefano Marchetto è nato e cresciuto in Veneto ed attualmente vive a Copenaghen, dove offre consulenza globale nell’ambito del design tramite il suo studio SMid (www.smid.it). Si è laureato alla Facoltà di Design e Arti dello IUAV con una laurea in Disegno Industriale, ottenendo poi una laurea magistrale in Design del Prodotto per l’Innovazione presso il Politecnico di Milano.
Il suo percorso di studi e professionale lo ha portato ad esplorare diverse aree del design: graphic, transportation, product, light, interaction, service ed innovation design. Alcuni dei suoi progetti hanno ottenuto riconoscimenti internazionali. Durante la sua esperienza lavorativa ha fatto parte di gruppi di lavoro sia in Italia (Vicenza, Padova, Milano e Roma) che all’estero (Miami e Copenaghen), e fondato una società che opera nel settore dell’healthcare, acquisendo conoscenze nell’ambito del design, dell’innovazione, del sociale e del business. La marcata orizzontalità del suo profilo professionale e la capacità di “unire in puntini” in diversi ambiti sono il motivo per il quale ha deciso di adottare la definizione di “global designer”. Al fine di portare questa sua visione sul design ad un livello di concretezza maggiore dal 2014 è uno dei cofounder di QOOOB (www.qooob.net), un network internazionale ed interdisciplinare di professionisti ed aziende che operano nelle aree design, engineering e business, con un focus principale sull’innovazione.