Acquista i biglietti
Una nuova Design Challenge attende Bologna!

Coach e mentor parte II

Abbiamo novità su coach e mentor!
BAMBINO-MEGAFONO-BN

Si aggiungono infatti cinque nuovi nomi al gruppo già confermato.
Per i coach abbiamo Marco e Paola, mentre per i mentor ci accompagneranno nel weekend Stefano, Ida e Cristiano!

Vi presentiamo qui i coach:

Paola Perini 
P1010375 (1)

Aziendalista specializzata in imprenditorialità innovativa/femminile, gestione dell’innovazione tecnologica e dell’IPR. Coordinatrice di INNOVAMI di Imola, gestisce lo sviluppo dell’incubatore di imprese innovative fin dalla sua fondazione nel 2005. Da più di 15 anni è consulente e mentor per lo sviluppo di nuove imprese high-tech, ambito B2B, nelle fasi seed and early stage (ICT, energetico e ambientale).
Esperta nello sviluppo della metodologia di incubazione e formatrice di team locali in progetti di promozione e sostegno all’imprenditorialità femminile in Giordania, Nepal, Siria e Tanzania.
Consulente per la valutazione e implementazione di programmi per lo sviluppo dell’imprenditorialità innovativa da ricerca in Italia, Argentina e Algeria.
Si occupa fin dai primi anni ‘90 di gestione, valutazione e monitoraggio di programmi e progetti europei di valorizzazione della ricerca e innovazione tecnologica nell’industria  (ICT, energia e ambiente).
Marco Giacomello

IMG_3734-600x600

Partner dello Studio Legale MPSLAW di Milano, si occupa di diritto privato dell’informatica e di diritto della proprietà intellettuale, con focus specifico sul settore dell’editoria digitale e sulle start-up ad alto contenuto tecnologico. Attualmente è Ph.D Candidate in “Law & New Technology” all’Università di Bologna e Cultore della Materia presso la cattedra di “Informatica Giuridica” del Prof. Giovanni Ziccardi (Università Statale di Milano). Da diversi anni tiene cicli di lezioni e seminari in molteplici convegni internazionali, master e corsi di alta formazione. Collabora stabilmente con il sito internet della rivista “Wired” e con il mensile “3D Printing Creative” con rubriche dedicate al Legal Tech. Co-founder del network L3DP (Legal 3D Printing), il network di riferimento per gli aspetti legali della stampa 3D (proprietà intellettuale, responsabilità da prodotto, licenze e contrattualistica), è inoltre socio fondatore dell’I.D.B.N. (Italian Scientific Network for 3D-Printing and 3D-Bioprinting in Medicine). Da sempre appassionato di nuove tecnologie, ha reso questa passione il fulcro della sua attività di ricerca e della sua professione, nella convinzione che non esistano ostacoli insuperabili ma solo diversi modi per realizzare un progetto

 

Vi presentiamo qui i mentors:

Stefano Marchetto

Schermata 2016-02-11 alle 21.22.30

Stefano Marchetto è nato e cresciuto in Veneto ed attualmente vive a Copenaghen, dove offre consulenza globale nell’ambito del design tramite il suo studio SMid (www.smid.it). Si è laureato alla Facoltà di Design e Arti dello IUAV con una laurea in Disegno Industriale, ottenendo poi una laurea magistrale in Design del Prodotto per l’Innovazione presso il Politecnico di Milano.
Il suo percorso di studi e professionale lo ha portato ad esplorare diverse aree del design: graphic, transportation, product, light, interaction, service ed innovation design. Alcuni dei suoi progetti hanno ottenuto riconoscimenti internazionali. Durante la sua esperienza lavorativa ha fatto parte di gruppi di lavoro sia in Italia (Vicenza, Padova, Milano e Roma) che all’estero (Miami e Copenaghen), e fondato una società che opera nel settore dell’healthcare, acquisendo conoscenze nell’ambito del design, dell’innovazione, del sociale e del business. La marcata orizzontalità del suo profilo professionale e la capacità di “unire in puntini” in diversi ambiti sono il motivo per il quale ha deciso di adottare la definizione di “global designer”. Al fine di portare questa sua visione sul design ad un livello di concretezza maggiore dal 2014 è uno dei cofounder di QOOOB (www.qooob.net), un network internazionale ed interdisciplinare di professionisti ed aziende che operano nelle aree design, engineering e business, con un focus principale sull’innovazione.

Ida Di Bernardo

Ida Di Bernardo

Dal 2005 ha sviluppato, con lo studio prima e con la sua attività professionale poi, le sue competenze come Interactive e Service Designer. Da più di un anno è entrata nel gruppo dedicato alla User Experience di Antreem, giovane azienda di Imola (Bo) che sviluppa applicazioni mobile e soluzioni informatiche complesse per altre imprese.
Ida è responsabile di tutto ciò che è destinato ad essere un interfaccia di comunicazione con l’utente: analizzando come l’informazione è strutturata e trasmessa, come gli utenti possono interagire con il servizio, come le persone possono raggiungere i loro obiettivi e esserne soddisfatti.
Persona positiva e solare, a Bologna, per la Service Jam, porterà la sua esperienza e il suo calore!

Cristiano Giuggioli

Schermata 2016-02-11 alle 21.35.06

Cristiano Giuggioli ha collaborato con aziende Italiane, Americane, degli Emirati Arabi Uniti e Cinesi, focalizzandosi nel design e nella comunicazione di nuovi prodotti o servizi.
Ha lavorato in vari settori: dal medicale agli smart objects, dai telefoni cellulari ai mezzi di trasporto, dal packaging agli allestimenti.
È impegnato nel ricercare costantemente tecnologie per generare soluzioni innovative nei propri progetti. Infatti il suo obiettivo è affrontare la progettazione non solo in termini estetici, ma soprattutto con il fine di trovare nuove e migliori soluzioni ai problemi degli utenti.
Nel 2012 ha fondato il suo studio di progettazione, CL3V3R – Design Innovation, e nel 2014 ha co-fondato QOOOB, il network focalizzato sul design integrato.

 

 

Rispondi